Negli ultimi 10 anni, Eco-Tech Ceram ha offerto soluzioni sostenibili, economiche e su misura per migliorare l’efficienza energetica e recuperare il calore residuo dell’industria.

Tegulys

Tegulys, un produttore di piastrelle e mattoni dell’Alta Corrèze, ha bisogno di calore per alimentare l’essiccatoio e il processo di cottura. Tuttavia, oltre il 50% del calore consumato nel forno viene perso. Con l
Eco-Stock®
è possibile catturare e immagazzinare il calore residuo del forno per utilizzarlo al momento desiderato nell’essiccatoio e nella camera di precottura.

Consapevoli della redditività economica e ambientale di un simile progetto, la regione Nouvelle Aquitaine e l’ADEME hanno sovvenzionato parte dell’infrastruttura. La nostra rete di partner ha quindi consentito a Tegulys di finanziare il resto dell’infrastruttura tramite un contratto di locazione finanziaria.

Vedere la scheda tecnica

“Siamo il primo sito industriale ad aver accolto la soluzione Eco-stock® sviluppata da Eco-Tech Ceram nel 2019. La fiducia e il sostegno della Regione Nuova Aquitania sono stati decisivi per convalidare i meriti di questa soluzione e adattarla alle nostre esigenze. Infine, siamo doppiamente soddisfatti: la soluzione Eco-Stock® ci permette di migliorare l’efficienza energetica del processo di cottura ma anche di aumentare la nostra capacità produttiva.

-Nicolas Ducrot, CEO di Tegulys

La stampa ha riportato

wienerberger

Nell’ambito del suo impegno per la decarbonizzazione, Wienerberger, un gigante dei mattoni e delle piastrelle industriali, ha voluto creare una partnership con Eco-Tech Ceram.

Il sito di Pontigny (Yonne – regione Borgogna Franche Comté) è dotato di un deposito termico, il nostro
Eco-Stock®
per trasformare le perdite di calore in soluzioni sostenibili.

Il nostro accumulatore termico recupera il calore dai loro forni per rimandarlo agli essiccatori. Questo ha portato a una riduzione del consumo energetico delle loro fabbriche di piastrelle, che rappresenta più di 480 tonnellate di CO2/anno, o l’equivalente di più di 3,5 milioni di km all’anno per una normale automobile.

La messa in servizio è prevista per la seconda metà del 2023.

Vedere la scheda tecnica

Grazie alla sua soluzione Eco-Stock®, Eco-Tech Ceram ci permetterà di recuperare il calore di scarto dei sei forni del sito di Pontigny e di utilizzarlo nei nostri essiccatoi. Questo ci permetterà di evitare il consumo di gas negli essiccatoi e di risparmiare 480 tonnellate di CO2 all’anno.. ”

– Robert Lacroix, Direttore dello Sviluppo Sostenibile, Wienerberger Francia

La stampa ha riportato

ArcelorMittal

ArcelorMittal è uno dei maggiori produttori di acciaio al mondo e il sito di Dunkerque rappresenta una delle maggiori capacità produttive dell’Europa occidentale. Desiderosa di fare la sua parte nella lotta al cambiamento climatico riducendo le emissioni di CO2 del 35% in Europa entro il 2030, l’azienda si è impegnata in una serie di iniziative di efficienza energetica nei suoi siti industriali in Francia.

Il nostro prototipo ha dimostrato la redditività della nostra soluzione per il recupero del calore di scarto per l’essiccazione dei fanghi di agglomerazione. In questo modo ArcelorMittal non utilizza combustibili fossili per essiccare i propri fanghi e non deve più sostenere i costi aggiuntivi del trasporto dei fanghi umidi.

Vedere la scheda tecnica

“Il lavoro svolto con Eco-Tech Ceram ci ha permesso di individuare e dare priorità a diverse soluzioni per il recupero del calore residuo: per l’essiccazione dei fanghi, per la produzione di vapore, acqua calda ed elettricità. Eco-Tech Ceram fornisce anche una rete di finanziatori terzi e soluzioni di finanziamento. Il primo Eco-Stock® è stato messo in funzione nell’aprile 2022 presso il sito di Dunkerque. “

– Thierry Poirier, Capo del Dipartimento Energia, ArcelorMittal Francia

La stampa ha riportato

Villeroy & Boch

Villeroy & Boch ha scelto di collaborare con partner impegnati per realizzare una vera e propria trasformazione ambientale ed energetica dei suoi impianti di produzione a Valence d’Agen. Il produttore ha quindi preparato un programma completo di decarbonizzazione pluriennale.

La tecnologia che abbiamo implementato ci ha permesso di ridurre in modo significativo il consumo di gas e le emissioni di CO2 nei due maggiori consumatori dell’impianto. L’azienda punta a risparmiare 8 GWh sul consumo energetico annuale, evitando così l’emissione di 1.400 tonnellate di CO2 all’anno (per l’intero sito).

Vedere la scheda tecnica

“L’impianto ridurrà così il consumo di gas del 42% rispetto al 2021. Senza questo risparmio, il sito sarebbe minacciato dall’aumento dei prezzi del gas”.

– Laurent Santarelli, direttore dello stabilimento di Valence d’Agen, Villeroy & Boch Francia

La stampa ha riportato

Strumento H2020 per le PMI

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di dimostrare l’efficacia di
Eco-Stock®
la nostra soluzione per il recupero del calore di scarto mediante accumulo termico, in un ambiente reale in un sito produttivo dell’industria pesante europea. A tal fine, l’Eco-Stock® è stato installato in condizioni reali in un sito industriale: Villeroy & Boch a Valence d’Agen, il gigante internazionale della ceramica. Si adatta direttamente alle specifiche dei forni a tunnel in loco.

Lo stabilimento di Valence d’Agen ha avviato una vera e propria trasformazione ambientale ed energetica dei suoi impianti di produzione.

Questa soluzione risolve una delle principali sfide che l’industria deve affrontare oggi: aumentare l’efficienza energetica riducendo le emissioni di CO2 e risparmiando denaro.

Vedere la scheda tecnica

“Produciamo prodotti in ceramica, un materiale che dura nel tempo grazie a un know-how tradizionale riconosciuto a livello internazionale per la sua qualità produttiva. Abbiamo dovuto avviare rapidamente la nostra transizione energetica per rendere questo materiale nobile compatibile con le sfide ecologiche future. Produrre in Francia, in modo sostenibile, in sinergia con gli attori, le competenze e le risorse locali farà di Villeroy & Boch un modello di responsabilità sociale e ambientale! “

– Laurent Santarelli, direttore dello stabilimento di Valence d’Agen, Villeroy & Boch Francia

La stampa ha riportato

Aubert e Duval

Nel 2018, Aubert & Duval, un gigante della metallurgia di alta gamma, ha stabilito una strategia di decarbonizzazione.

L’obiettivo? Ridurre le emissioni di gas serra del 45% nel 2030 (123.000 tonnellate di emissioni equivalenti di CO2). Dopo cinque anni, avevano bisogno di trovare altre leve e si sono rivolti a Eco-Tech Ceram.

Il progetto? I fumi caldi dei forni del metallurgista saranno diretti verso uno scambiatore di calore. In questo modo si produce aria calda che alimenta i bruciatori. Di conseguenza, l’azienda prevede di ridurre le emissioni di CO2 dei suoi forni a gas del 20-25%.

Vedere la scheda tecnica

“Abbiamo già ridotto le nostre emissioni del 39%, ma con l’attenuazione della pandemia e gli scossoni nel settore dell’aviazione, ci aspettiamo una ripresa dell’attività piuttosto significativa. Per rispettare la nostra traiettoria di decarbonizzazione, dobbiamo andare molto oltre! Ecco perché ci siamo rivolti a Eco-Tech Ceram, un’azienda specializzata in efficienza energetica”.

– Frédéric Pidoux, responsabile del dipartimento Ambiente, Energia e Rischi industriali di Aubert & Duval France

La stampa ha riportato

Réalisation d'un diagnostic énergétique par un ingénieur d'Eco-Tech Ceram en vue de la valorisation des chaleurs fatales dans une usine d'Aubert & Duval.

Tutte le nostre referenze